Oggetto messo in vendita da:
Antichità Castelbarco
Riva del Garda -  TN (Trento)
Telefono/Cellulare: +39 0464 973235 - +39 349 4296409    WWW.ANTICHITACASTELBARCO.IT

Scheda articolo 345571
Autore : Lorenzo de Caro (Napoli, 1719 - 1777)
La Trinit√† che incorona la Vergine (bozzetto), Lorenzo de Caro (Napoli, 1719 - 1777) attribuibile 
Epoca : Settecento
Lorenzo de Caro (Napoli, 1719 - 1777) attribuibile
Incoronazione della Vergine da parte della Trinità (probabile modelletto)
 
Olio su tela (60 x 46 cm. - in cornice 72 x 58 cm.)
 
I dettagli completi della presente opera sono consultabili direttamente dal seguente - LINK -
 
L’interessante dipinto che vi mostriamo raffigura il dogma dell’Assunzione della Vergine in cielo, secondo il quale Maria, la madre di Gesù, terminato il corso della vita terrena, fu accolta in Paradiso, sia con l'anima sia con il corpo.
 
A rendere preziosa la nostra tela è la raffigurazione del particolare momento dell'incoronazione, che l’autore ci racconta come una solenne cerimonia celeste celebrata dai tre componenti della Santissima Trinità.
 
La scena è tutta un’apoteosi di luce e paradisiaca bellezza, con la Vergine circondata da un tripudio di angeli festosi, posta in mezzo al Figlio benedicente e al Padre con il globus cruciger, sotto la presenza dello Spirito Santo, raffigurato dalla bianca colomba eternamente in volo, che le posano posano sul capo la corona di 12 stelle, così come ricordano le Sacre Scritture.
 
Adagiata su un trono di nuvole sta ascendendo e guarda con trepidazione verso l'alto con le braccia aperte, mentre gli angeli seguono una disposizione ritmata.
 
Da un punto di vista stilistico, l’opera mostra i tratti caratteristici tipici di Lorenzo De Caro (Napoli, 1719 - 1777), pittore del tardobarocco napoletano, con le sue inconfondibili pennellate decise e definite da un vivace chiaroscuro, ed esaltate dalla consueta gamma cromatica brillante.
 
Siamo propensi a collocarne l’esecuzione verso la metà del Secolo, considerato il momento migliore della produzione del De Caro quando, pur mostrando un forte legame con la lezione del Solimena, ne scompagina la monumentalità attraverso l’uso di macchie cromatiche di spiccata luminosità e, rifacendosi alle raffinate atmosfere arcadiche del De Mura, giunge ad esiti di intensa espressività, preludendo l’eleganza del Rocaille.
 
La tela, sia per il piccolo formato a dispetto della pienezza compositiva, che per la rapidità di tratto, ci induce a considerarne l’origine come modelletto per un dipinto di dimensioni maggiori.
 
INFORMAZIONI SUPPLEMENTARI:
 
Il dipinto viene venduto completo di una piacevole cornice ed è corredato di certificato di autenticità e scheda iconografica descrittiva.
 
Ci occupiamo ed organizziamo il trasporto delle opere acquistate, sia per l'Italia che per l'estero, attraverso vettori professionali ed assicurati.
 
Qualora abbiate il desiderio di vedere questa od altre opere di persona, saremo lieti di accogliervi nella nostra nuova galleria di Riva del Garda, in Viale Giuseppe Canella 18. Vi aspettiamo!
 
Contattateci per qualsiasi informazione o per organizzare un a visita, saremo lieti di rispondervi.
 
Seguiteci anche su:
 
 
Provincia di visione : TN (Trento)
Restauri: Eccellenti condizioni di conservazione